Frammenti

Home > Frammenti > Frammenti di cibo > La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo

  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo
  • La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo

La Torre, trattoria nella Rocca di San Polo

Nel cuore quattrocentesco del Canossiano paesello di San Polo, in riva all'Enza, consegna momenti lieti la trattoria della Torre. Nelle salde e schiette mani di Cristian Buratti, che in sala evoluisce con il piglio dell'Oste d'altri tempi, con tutte le maiuscole al loro posto, puoi abbandonarti alla piccola proposta di cucina sinceramente territoriale. Nei bicchieri, sostenuto dagli appassionati consigli dell'Oste, troverai una sorprendente varietà di vini, vinoni e vinelli, che sia un nobile Piemonte che un operaissimo Reggiano, serviti con l'attitudine al convivio.
Nei piatti salumi formidabili, pescati nella più nobile cultura di queste plaghe: da Spigaroli a Sant'Ilario, nella preziosa stagionatura quinquennale portata avanti dalla visionaria passione di Bruno Casoli. Gnocchi fritti, paste fatte in casa, carni del patrimonio locale, come il maiale nero. Curioso il Cappolino, un fantasioso crossover tra il ripieno del Cappelletto Reggiano e l'Anolino Parmigiano.
Tutto il corredo di gioielli, dai P.Reggiani stravecchi ai Balsamici Tradizionali, alle zuppe inglesi, alle sbrisolone con sgomitanti zabaioni.
Cantina ducentesca da visitare.